Electronic Arts SportsThe circular EA Sports logo Electronic Arts FIFAThe EA Sports FIFA logo
Electronic Arts SportsThe EA Sports logo

Condividi

DISPONIBILE ORA

Disponibile su PC, Xbox One, Xbox 360, PlayStation®4 e PlayStation®3

Il calcio femminile fa il suo debutto in FIFA 16

Per la prima volta nella storia di FIFA, fanno il loro debutto le nazionali di calcio femminile. Scegli fra 12 formazioni e gareggia* in: Match Day, torneo offline, Coppa Stagioni online oppure nelle amichevoli online.

Squadre disponibili: Germania, Stati Uniti, Francia, Svezia, Inghilterra, Brasile, Canada, Australia, Spagna, Cina, Italia, Messico.

*Come nei veri tornei FIFA, le squadre femminili affrontano esclusivamente altre nazionali di calcio femminili.

Aspetto realistico delle giocatrici

Osserva come i volti delle atlete della scena calcistica internazionale sono stati scansionati e ricreati digitalmente per FIFA 16.

Stelle. Animazioni dedicate. Un nuovo modo di giocare.

Grazie a oltre 50 nuove animazioni di gioco, una straordinaria modellazione tridimensionale e alle scansioni dei volti, le squadre nazionali femminili vengono rappresentate con realismo all'interno del gioco. Dai movimenti nella corsa, alle animazioni facciali e dei capelli: le giocatrici hanno le movenze e l'aspetto delle loro controparti reali.

Dietro le quinte

Immagini esclusive della fase di cattura dell'aspetto, dei movimenti e dello stile di gioco di stelle quali la canadese Christine Sinclair, l'americana Alex Morgan e l'inglese Stephanie Houghton.

Abbiamo chiesto ad Alex che cosa significa per lei essere inserita nel gioco.

Cosa significa per te essere presente in FIFA 16?
Per noi giocatrici e per la nostra squadra è davvero un grande onore essere incluse in FIFA 16. Mi sono sempre chiesta come sarebbe stato vedere la nostra squadra all'interno del gioco e ora che c'è realmente, è davvero fantastico.

Giocavi con i videogiochi quando eri una ragazzina? Qual era il tuo titolo preferito?
Certo, giocavo molto insieme alle mie amiche. Il mio gioco preferito era Mario Party.

Quali sono state le tue fonti di ispirazione?
La mia famiglia è sempre stata pronta a sostenermi e a spronarmi, nel corso della mia carriera. Inoltre ho sempre seguito con ammirazione le grandi giocatrici della nazionale americana, come Kristine Lilly, Mia Hamm e Abby Wambach, che ora è una mia compagna di squadra. È stato incredibile il modo in cui hanno ispirato un'intera generazione di ragazze durante i Mondiali del 1999. Inoltre, tutte noi siamo inspirate giornalmente dalle ragazze che ci sostengono, sognando magari un futuro da giocatrici. Un tempo io ero una di quelle ragazze, e conosco benissimo l'importanza di essere un modello e quello che comporta, dentro e fuori dal campo.
Che musica ascolti prima di una partita?
Mumford and Sons, James Bay e i Lumineers.

E prima di scendere in campo cosa mangi?
Pancake alla banana, pollo e pasta.

Come pensi che ti descriverebbero le tue compagne?
Beh non posso esserne certa, spero che mi descrivano dicendo che sono una vera professionista, che si impegna a fondo dentro e fuori dal campo cercando sempre di dare il massimo per migliorarsi e per aiutare la squadra a vincere. Spero anche che mi vedano come una giocatrice che aspira a migliorare il mondo del calcio femminile nel suo insieme, seguendo le orme di coloro che l'hanno fatto prima di noi.

Che cosa significherebbe per te una vittoria ai Mondiali FIFA?
In una parola: tutto. So che tutte le mie compagne ci tengono molto, anche perché per molte di noi è l'unico trofeo che ancora manca in bacheca. Abby Wambach in particolare ha fatto davvero tantissimo per la nostra nazionale e per lo sport che amo. Se riuscissimo ad aiutarla a conquistare il mondiale che insegue da tutta la sua carriera, sarebbe meraviglioso.